La guida per esploratori del sesso insolito

ITA

Ayzad

Ayzad - La guida per esploratori del sesso insolito

Dominazione finanziaria – Le osservazioni di una professionista

2013/01/moneyslave11.jpg

Durante il mio quotidiano giro del Web in cerca di notizie mi sono imbattuto in questo interessante post sulla dominazione finaziaria, scritto da una prodomme particolarmente intelligente. Con ‘dominazione finaziaria’ si intendono – tanto per capirci– quelle pratiche erotiche in cui il partner dominante sfrutta il sottomesso anche economicamente, facendogli provare un senso ancora più totalizzante di vulnerabilità e in teoria di eccitazione masochista. Va da sé che parafilie connesse al denaro (harpaxofilia, ibristofilia, peniafilia, eccetera) sono una curiosa bizzarria solo finché vengono simulate o agite fra persone responsabili: putroppo questo genere di “giochi” attrae invece ogni sorta di personaggi molto sgradevoli, ed è il motivo per cui non amo nemmeno parlarne. Di regola, conviene dare per assunto che vengano praticati solo da sociopatici, individui incapaci d’intendere e volere oppure ladri, e fermarsi lì. L’analisi del blog in questione, tuttavia, merita di essere letta perché non viene da una qualunque ragazzotta in cerca di soldi facili ma da una professionista che gestisce parecchi clienti con questi gusti – non fosse altro che per il fatto che lavora nei quartieri della finanza di Manhattan.

Per chi non legge l’inglese, riassumo le osservazioni più interessanti:

– Tutti gli appassionati di dominazione finanziaria sono, più in generale, feticisti del denaro in ogni sua forma – al punto che si sono scelti lavori nella finanza per godere dell’eccitazione che dà loro il maneggiare gran quantità di soldi

– Affidare le loro ricchezze a una dominatrice è per loro un modo di abbandonare lo stress. Sia quello di avere letteralmente troppo denaro per sapere cosa farne, sia quello della responsabilità di manovrare grandi somme ogni giorno, sia di competere con i loro simili

– Nessuno di loro mostra di avere coscienza del danno sociale causato dal turbocapitalismo e del proprio ruolo nel fenomeno

– La maggior parte dei clienti ha una concezione estremamente immatura del rapporto di coppia e delle relazioni uomo-donna

Personalmente, credo più a queste impressioni che alle filosofie barocche propinate dai diretti interessati negli innumerevoli dibattiti online sull’argomento. Se poi volete dire la vostra, i commenti sono aperti.

Line
  • emanuele frigerio

    Non é mia intenzione fare quello che si mette in cattedra, del BDSM ho ancora solo molto da imparare. Quello che trovo incomprensibile di questa particolare pratica é il filo di congiunzione con le pratiche D/s più “tradizionali” e con le basi del BDSM . Mi spiego meglio : a mio avviso, la dominazione finanziaria, innanzitutto, può essere praticata perlopiù da persone abbienti, difficilmente il comune operaio dilapiderà tutti i suoi averi a favore della sua Mistress (Prodomme o meno). Pertanto la riflessione che faccio é che se un uomo benestante può permettersi di essere privato delle proprie risorse economiche, lo farà quasi sicuramente rientrando in un budget prestabilito (altrimenti sarebbe sicuramente povero in canna da tempo). Detto questo, la dominazione finanziaria mi risulta carente del senso di umiliazione o sottomissione che dovrebbe rappresentare. In fondo, il sottomesso nel pieno delle sue facoltà mentali spenderà anche ingenti somme di denaro ma certamente in modo controllato e non irrimediabile, potendoselo pertanto permettere asseconda ma non subisce la dominazione. Se ci pensiamo, un centinaio di frustate provocano inevitabilmente dolore fisico che non é “aggirabile” o lenibile in nessun modo, lo si subisce e basta, mentre con il portafoglio la questione é facilmente alterabile. Ovviamente si ragiona nei termini di una Prodomme o Mistress sana di mente che agisce nel pieno possesso delle proprie facoltà mentali (ed onestamente) parimenti al suo sottomesso, nessuna padrona ridurrebbe sul lastrico la sua gallina dalle uova d’oro così come la gallina eviterà di finire dalla padella alla brace.
    Essendo io non benestante, posso solo avere una vaga idea riguardo all’argomento pertanto mi astengo dall’esprimere qualsiasi giudizio. Sicuramente storia e cronaca riporteranno fatti, magari finiti in malo modo, di persone circuite in tal senso e sicuramente non saranno nemmeno poche, questo però con il BDSM non ha nulla a che spartire.

    • Ayzad

      Il ragionamento non fa una grinza… ma solo perché sei una persona onesta e mentalmente equilibrata. Sfortunatamente il mondo della dominazione finanziaria è fatto anche di “dominatrici” (e “dominatori”, quasi esclusivamente in ambito gay) tutt’altro che onesti, e di vittime decisamente vulnerabili, che per i più diversi motivi non si comportano in modo razionale.
      Le loro storie non arrivano quasi mai in cronaca per lo stesso motivo per il quale si vede riportato circa lo 0,2% dei casi di truffa: la connivenza vera o presunta della vittima, unita all’inevitabile vergogna, portano i protagonisti a tenere nascosto ciò che è accaduto – ma il danno esiste ed è concretissimo.

Line
BDSMITA250x333

BDSM – Guida per esploratori dell’erotismo estremo

Il celebre best seller, ora alla sua quinta edizione. Il manuale più completo sull’argomento.

Copertina di 'Per quanto lo faresti?' di Ayzad

Per quanto lo faresti?

Il Gioco ti permette di conquistare velocemente fama e denaro. Moltissimo denaro. Tanto la dignità non ti serve mica, no?

Copertina di I love BDSM di Ayzad

I love BDSM

Una guida semplice e concreta per sperimentare i giochi erotici di dominazione e sottomissione. Contiene videolezioni di bondage!

coverh371

XXX – Il dizionario del sesso insolito

320 pagine e migliaia di voci collegate fra loro per scoprire gli aspetti più curiosi della sessualità.

Copertina di 'Peccati originali' di Ayzad (II edizione)

Peccati originali

Altro che sfumature: un noir ambientato fra i veri luoghi, personaggi e segreti del BDSM italiano.

Copertina di 'La Padrona' di Ayzad

La Padrona – La biografia di Domina Amanda

Fino a dove si può arrivare per realizzare i propri sogni erotici? La vita sorprendente della prima dominatrice professionista italiana.