Il Nepal riconosce ufficialmente i cittadini transgender

half-drag-1

Mentre il panorama pre-elettorale italiano sembra come al solito premiare chi strilli più forte contro i diritti di coloro che vivono una sessualità alternativa, fa piacere vedere che non tutto il mondo è nelle nostre condizioni.
Il ministro degli Interni nepalese Bhola Siwakot ha infatti annunciato di avere portato a compimento una decisione della Corte Suprema risalente al 2007, e che da questa settimana i cittadini che non si identificano né come maschi, né come femmine, potranno richiedere di essere registrati sui documenti ufficiali come ‘terzo sesso’.
Tale epocale riconoscimento semplificherà notevolmente la vita di queste persone, che vedendo riconosciuta la loro identità pubblica anche su carte di identità, certificati di cittadinanza e così via avranno minori difficoltà sul mercato del lavoro, nel rapporto con le istituzioni e in tutte quelle occasioni date per scontate dal resto della popolazione.

Line
Line