L’ospedale erotico cinese

2013/03/china-sex1.jpg

La Cina sta cambiando così in fretta che molte strane storie provenienti dai suoi confini vanno prese con cautela, dato che l’atteggiamento di “tutto è possibile” legato alla rapida evoluzione sociale tende a mescolare realtà e fantasia – a volte con risultati disastrosi. La seguente notizia però sembra attendibile, oltre che un’affascinante sbirciata su un modo completamente diverso di concepire la sessualità.

L’ospedale Songziniao di Wuhan ha da poco aperto un ‘reparto sessuale’ che assomiglia più a un love hotel che a un’ostreticia: riservato alle coppie sposate offre infatti letti rotondi, costumi sexy, una biblioteca di libri porno e manuali di sessuologia, quadri erotici e una collezione di sex toy. Il prezzo delle camere è di 140 dollari a notte, cioè un quinto dello stipendio medio mensile nella zona – ma potrebbe valerne la pena se si tiene in considerazione il sovraffollamento delle normali abitazioni, che non consentono alcuna privacy.
E non si tratta solo di una questione d’atmosfera: secondo il direttore Wang Shengdong, che mette a disposizione dei clienti anche un esperto di fertilità, i cittadini esausti dal lavoro e terrorizzati dal futuro hanno bisogno di ogni aiuto per concepire dei figli, specie poiché spesso privi di ogni educazione sessuale. Un’altra recente notizia, per esempio, citava lo sconcerto di un sessuologo di Huazhong che ha seguito una coppia laureata che pensava che la donna andasse inseminata attraverso l’ombelico… Come dicevamo: cose che capitano solo in Cina…

Line
Line