Quale nazione ha le più strane leggi sul sesso?

defiled rainbow flag

 

La settimana scorsa la Corte Suprema dell’India ha re-istituito una vecchia legge che rende a tutti gli effetti il sesso gay un crimine, unendosi alla Russia sul tristissimo elenco dei paesi non-estremisti (teoricamente) che calpestano i diritti umani delle minoranze sessuali. La notizia ha spinto Salon  a pubblicare un articolo un po’ ingenuosullo shock di “avere scoperto” che gli Stati Uniti d’America non se la passano molto meglio dal punto di vista legale.
Più nello specifico, in Texas e Kansas è ufficialmente fuorilegge avere qualsivoglia forma di contatto omosessuale. La lista alfabetica degli stati in cui la “sodomia” è un crimine comprende invece Alabama, Florida, Idaho, Louisiana, Michigan, Mississippi, North Carolina, Oklahoma, South Carolina e Utah, più tutti i distretti militari. Come se ciò non fosse abbastanza strano, la definizione di ‘sodomia’ cambia da stato a stato. A volte si tratta di amplessi «fra membri dello stesso sesso o fra una persona e un animale», ma in altri casi si estende al sesso orale o anale fra eterosessuali consenzienti – un incredibile retaggio del passato puritano e sessuofobico della “terra delle libertà”.

Manco a farlo apposta, negli stessi giorni Io9 ha pubblicato la mappa riprodotta qui sotto, che raccoglie le leggi americane più strane in campo sessuale. Leggerne alcune dà parecchio da pensare. Che diavolo di abitudini avevano i baristi dell’Oklahoma perché ci fosse bisogno di una norma che vieti spettacoli di sesso simulato fra animali nei loro locali? Chi è che tiene il tempo dei baci in Iowa, dove è illegale superare i cinque minuti di effusioni? Che razza di incidente apocalittico può essere mai accaduto sulle autostrade della California per costringere i legislatori a imporre una distanza minima di 300 metri fra la carreggiata e i chioschi che vendono “cuscini a forma di tette”, qualunque cosa essi siano?
Traduco qualche altra chicca per chi non conoscesse l’inglese: in Texas non si possono tenere più di sei falli artificiali in casa propria, e in Arizona al massimo due; nello Utah è vietato sposare cugini di primo grado prima di avere compiuto 65 anni; in una città del New Hampshire vige il divieto di appendere lingerie ad asciugare vicino all’aeroporto, mentre in un distretto del New Jersey è proibito flirtare; gli alberghi del North Carolina assegnano camere doppie solo alle coppie sposate (che in Florida non possono mostrare troppa espansività in pubblico); gli studenti del Tennessee sono considerati criminali se si tengono per mano; nel Mississippi la legge vieta parlare di poligamia.
Davanti a roba simile persino io rimango senza parole – salvo scoprirmi una volta tanto felice di vivere all’ombra del Vaticano, dove per lo meno non si fanno crociate così assurde contro la sessualità.

map of weirdest sex laws

Line
Line