Una parola al mese – Rapex

Rapex

Dal dizionario del sesso insolito:

Rapex – Cosa fare con coloro che si sono entusiasmati un po’ troppo nel leggere la voce precedente (rape, ‘stupro’ – ndr)? Semplicissimo: si indossa Rapex™ e in men che non si dica gli aspiranti stupratori cambieranno gusti. L’oggetto in questione, inventato dalla sudafricana Sonette Ehlers, assomiglia a un preservativo rigido e viene applicato e rimosso più o meno come un Tampax. Il punto è che all’interno sono presenti numerosi uncini che lacerano il pene di un eventuale violentatore e vi rimangono conficcati, dando un nuovo significato al concetto di “sicurezza personale”. E come mai ne parlo in questo dizionario? Ma è ovvio… perché attorno a un aggeggio tanto agghiacciante è nato un intero filone pornografico, in cui virago cattivissime non solo abusano del Rapex, ma ci si sofferma poi sulle procedure chirurgiche necessarie per toglierlo, le rappresaglie da parte di dottoresse e infermiere (>sadiche, of course…) e così via.

(il simbolo “>” indica un rimando a un’altra voce del dizionario)

Questa era una delle oltre 1.700 voci contenute in XXX – Il dizionario del sesso insolito di Ayzad, che potete trovare in tutte le librerie o acquistare online.

Line
Line