BDSM da esperti: come non restare bloccati nelle manette

handcuffs

I vigili del fuoco di Londra hanno pubblicato il rapporto annuale sugli interventi eseguiti, rivelando che – in media – ogni tre giorni hanno dovuto liberare una persona rimasta prigioniera di manette usate per giochini erotici. «Non saprei dire se si tratti dell’effetto di50 sfumature, ma il numero di casi di questo tipo sembra essere aumentato» ha dichiarato il pompiere Dave Brown.
Per poter interpretare correttamente il dato conviene metterlo in prospettiva con il numero di incidenti di tipo non sessuale: è vero per esempio che nove chiamate abbiano riguardato peni rimasti strangolati da anelli… ma va ricordato anche che nello stesso periodo ci sono state 500 emergenze per anelli banalmente incastrati sulle dita.

In ogni caso gli incidenti a sfondo erotico stanno obiettivamente crescendo di numero – specie perché sempre più persone in tutto il mondo si lanciano alla cieca a sperimentare pratiche BDSM e altre forme di sessualità alternative. La conferma viene anche dai centri fai-da-te dello stato di New York, che negli ultimi sei mesi hanno venduto dieci volte più corda del normale – soprattutto a donne.
Il mio modesto suggerimento è, come sempre, di usare la testa prima di esplorare nuovi giochi erotici (e durante). Se non conoscete esperti cui chiedere informazioni dirette potete sempre prepararvi consultando guide apposite – come il mio ebook per principianti gratuito – o partecipare a un seminario. Detto fra noi, comunque, perdere le chiavi delle manette capita anche ai migliori… e sempre nel momento più imbarazzante. È per questo che ho l’abitudine di tenere la chiave di scorta nel portachiavi di casa: in caso di emergenza, quello so sempre dove sia. Senza bisogno di disturbare i pompieri.

Line
Line