È ora di Boundcon!

kinbaku tie

Piccola informazione per chi volesse contattarmi fra il 22 e il 30 di questo mese: ho una notizia buona e una cattiva. La cattiva è che in quei giorni sarò in Germania, quindi è probabile che non risponda alle mail con la solita rapidità. Anche le notizie andranno in pausa per una settimana.

La buona notizia è che sarò alla Boundcon di Monaco, quindi se sarete da quelle parti si tratta dell’occasione adatta per incontrarsi di persona. Se non doveste riconoscermi fra la folla, una menzione su Twitter (@ayzad) dovrebbe essere sufficiente per farvi notare.
Se vi state chiedendo perché mai dovreste andare a Monaco, tenete presente che la Boundcon è senza dubbio la migliore non-festa per appassionati di sessualità alternative. Si tratta di una normale fiera di settore… solo che è dedicata interamente a bondage, kinbaku, BDSM e zozzerie in generale. A me piace molto il suo mix di spettacoli, negozi e persone particolarmente serene: se ne avete la possibilità passateci, che ne vale davvero la pena. L’unica cosa migliore, in effetti, è Sub Rosa Dictum, cioè il grande party fetish di chiusura dell’evento. Dubito che esistano altre feste altrettanto cosmopolite, ed è inevitabile incontrarvi i migliori suini professionisti (e non) d’Europa, tutti impegnati a mostrare ciò di cui sono capaci. Che dite… ci vediamo lì?

Line
  • http://unsitodiemme.com/ marcostizioli

    Possibile che l’estetica fetish sia sempre così amatoriale e “poraccia”, con ‘sti siti internet orrendi?

    • Ayzad

      Credo che molto dipenda dal fatto che, a differenza di quanto si immagina di solito, la maggior parte delle persone che si occupano di queste cose lo fa come secondo o terzo lavoro, arrangiandosi con budget risicatissimi e dovendo dipendere dall’ormone dei collaboratori.

      In effetti, una volta o l’altra è un argomento che meriterebbe di essere approfondito…

Line