L’opera in bondage

2013/02/seiu-ito1.jpg

Ultimamente ho lavorato molto intensamente su un progetto legato – ahem – al bondage che mi ha portato a studiare i dettagli più minuti di quest’arte. Si è trattato di un’esperienza interessante, ma la quantità e la ripetitività delle informazioni con cui ho avuto a che fare ha reso a volte la ricerca una sorta di indistinto gran pastone color corda. Tuttavia di tanto in tanto mi capitava di imbattermi in qualcosa di tanto originale o bello da fargli meritare un posto speciale fra i miei appunti. Ho pensato che potreste gradirne un esempio, pertanto ecco a voi una delle più insolite messe in scena della Mme. Butterfly di Puccini, grazie al leggendario artista di kinbaku Osada Steve.

Line
Line