Trenta centimetri di morbidezza

2013/01/bulge1.jpg

Ci sono volte (beh, diciamolo: molte volte) in cui i cataloghi dei sex shop sanno raccontare più di un trattato di sociologia. Volete un esempio? A questo link trovate Mr. Limpy, che tradotto significa ‘Signor Moscio’ – e che è precisamente ciò che state pensando: un grosso fallo finto. E completamente flaccido.

Chi mai può desiderare di comprarsi una gigantesca disfunzione erettile artificiale? Tolti i casi più imperscrutabili, probabilmente chi pratichi il packing, cioè l’imbottirsi le mutande per impressionare i potenziali partner.
In ambiente lesbico si tratta di una provocazione ovviamente ironica che a modo suo può avere una certa sensualità; fatto da un uomo invece l’intento sarà anche sensuale, eppure dubito che possa scatenare altro che ironia. In entrambi i casi è ben curioso che qualcuno si sia preoccupato di inventare un oggetto che riproduca la condizione noneccitata. Ora non ci resta che aspettare i reggiseni push-down, gli slip appiattisci-culo e altri sex toy imbruttenti.

Line
Line