Sadomaso in campo agli Europei di calcio

2013/01/wiland.gif

Nello stesso giorno in cui il calciatore della Nazionale italiana Antonio Cassano si è reso ridicolo di fronte alla stampa internazionale con il suo maldestro “ritrattamento” di recenti dichiarazioni contro i gay della sua squadra – riuscendo solo ad aggiungere nuovi insulti omofobi – la testata sportiva svedese Sport Expressen ha sollevato un polverone rivelando i passatempi simil-BDSM delle sue controparti nordeuropee.

Un video ripubblicato anche dal Corriere della Sera mostra infatti il rituale del gris (lett. ‘maiale’) con cui i giocatori svedesi umiliano e puniscono i compagni che non raggiungono prestazioni soddisfacenti durante gli allenamenti. Il colpevole viene costretto a calarsi pantaloncini e mutande e attendere – a volte addirittura a quattro zampe – che il resto della squadra colpisca il sedere nudo con violente pallonate “rieducative”. Considerata la potenza dei calci di questi professionisti, si tratta di una disciplina che ricorda gli eccessi dei vecchi disegni animati giapponesi e ha un sottotesto BDSM un po’ troppo evidente per essere ignorato. Il bello è che, stando ai risultati, la Svezia non è neanche che se la cavi poi troppo bene. Forse, sublimassero meno la loro libido deviata…

Line
Line